Sistemi di scioglimento del ghiaccio per tetti e grondaie

Lo scioglimento e il ricongelamento di neve e ghiaccio su tetti e grondaie possono causare infortuni alle persone e danni strutturali agli edifici. I sistemi autoregolanti RAYCHEM evitano questo rischio, sciogliendo il ghiaccio e assicurando lo scorrimento regolare dell'acqua lungo grondaie e pluviali. Adatti per tutti i tipi di edifici.

Tetti e grondaie possono subire forti danni quando i cumuli di neve, dopo essersi in parte sciolti, si congelano nuovamente. Il ripetersi di questo ciclo porta infatti alla formazione di vere e proprie dighe di ghiaccio, che impediscono il regolare deflusso dell'acqua creando danni strutturali agli edifici. Con il tempo, i danni strutturali possono aggravarsi e creare rischi per la sicurezza e l’incolumità delle persone.

Roof-Commercial.jpg I sistemi autoregolanti nVent RAYCHEM sciolgono la neve e il ghiaccio che si formano sui tetti, assicurando lo scorrimento regolare dell'acqua lungo le grondaie e i pluviali.

  • lo scioglimento e il ricongelamento della neve
    possono danneggiare tetti e grondaie
  • i ghiaccioli pesanti
    possono cadere e causare danni o lesioni
  • il ristagno dell'acqua
    può causare infiltrazioni nei muri interni e danneggiare gli arredi
I sistemi antineve RAYCHEM per tetti e grondaie sono affidabili e ad alta efficienza energetica

Il sistema è formato da:

  • cavi scaldanti autoregolanti ad alta efficienza energetica
    I cavi RAYCHEM GM-2X(T) assicurano il deflusso continuo dell'acqua formata dallo scioglimento della neve e del ghiaccio sui tetti, evitando il blocco di grondaie e pluviali. Possono essere tagliati a misura direttamente sul posto e fissati con un’ampia scelta di accessori di facile applicazione.
  • kit e accessori di collegamento intelligenti
    I connettori a pressione e le terminazioni in gel Rayclic, applicabili a freddo, rendono le operazioni di giunzione semplici e veloci. Sono sufficienti un cacciavite e un taglierino.
  • unità di controllo per ridurre i consumi di energia
    EMDR-10 L’unità di controllo è provvista di sensori di temperatura e umidità per ottimizzare il risparmio energetico
  • pannello di controllo e monitoraggio multi-circuito e mono-applicazione
    SBS-xx-EV-10
  • sistema di controllo e monitoraggio multi-circuito e multi-applicazione
    ACS-30
    Per controllare e monitorare fino a 260 circuiti scaldanti da una singola interfaccia. Il sistema può essere usato per controllare altre applicazioni dalla stessa interfaccia unificata, ad esempio circuiti di protezione antigelo e impianti di scioglimento di ghiaccio e neve per pavimentazioni
  • integrazione con i sistemi di gestione degli edifici (BMS)
    Le esigenze di sostenibilità degli edifici moderni impongono il massimo abbattimento dei consumi di energia. A questo scopo è essenziale che il sistema di controllo non reagisca soltanto alla temperatura ambiente, ma valuti il rischio di neve anche in base al grado di umidità. Ed è esattamente questo il principio di funzionamento dei sistemi antighiaccio RAYCHEM.
  1. Attivazione
    Quando i sensori rilevano una bassa temperatura insieme a un certo grado di umidità, l’unità di controllo attiva il sistema.
  2. Scioglimento
    Il cavo scaldante autoregolante inizia a sciogliere la neve e crea un deflusso continuo dell’acqua risultante nelle grondaie e nei pluviali, evitando l'accumulo di neve o ghiaccio e la formazione di ghiaccioli.
  3. Disattivazione
    Quando la temperatura dell'aria sale al di sopra del valore impostato, o il grado di umidità scende al di sotto di una data percentuale, il sistema si disattiva.

In questo modo, il sistema antighiaccio si attiva solo in presenza di un rischio effettivo, riducendo il consumo di energia e i relativi costi.

Adatto per tutti i tipi di tetti ed edifici

I sistemi RAYCHEM possono essere installati in edifici residenziali, commerciali, pubblici e storici.
Possono essere utilizzati per:

  • tetti e grondaie
  • pluviali
  • perimetri di copertura critici
  • sistemi di drenaggio con sifone per coperture piatte
Tecnologie collaudate e altamente affidabili

nVent vanta oltre 40 anni di esperienza nella produzione di cavi scaldanti autoregolanti, con una base installata di oltre 400.000 km di cavi in tutto il mondo. Frutto di una stretta collaborazione con progettisti, architetti e installatori, i nostri sistemi antighiaccio per tetti e grondaie nascono appositamente per questo tipo di applicazione. nVent offre la tecnologia collaudata e l’eccellente qualità delle soluzioni RAYCHEM.

guttersystem.jpg

I sistemi antighiaccio nVent RAYCHEM per tetti e grondaie offrono una soluzione affidabile e ad alta efficienza energetica per la protezione invernale degli edifici e la sicurezza delle persone.

Sistemi autoregolanti: semplici da progettare, installare e utilizzare

Dalla progettazione iniziale fino all’installazione e alla consegna finale, i nostri sistemi autoregolanti per sciogliere il ghiaccio su tetti e grondaie sono supportati da strumenti e servizi che assicurano un notevole risparmio di tempo e denaro.

Serve assistenza?

  • usa il toolbox di progettazione online
    strumenti di supporto utili e chiari per la definizione del progetto e delle specifiche
  • consulta le informazioni complete raccolte nel database online
    con la possibilità di scaricare guide alla progettazione, schede tecniche, manuali...
  • contatta i nostri tecnici
    invia la tua domanda via email o chiama xxx per ricevere una consulenza sul tuo progetto
Risparmia energia con i nostri sistemi antigelo intelligenti per tetti e grondaie

I sistemi autoregolanti RAYCHEM per lo scioglimento del ghiaccio su tetti e grondaie sono formati da cavi che regolano automaticamente la propria potenza in uscita in risposta al cambiamento delle condizioni ambientali. Si attivano solo quando l'unità di controllo EMDR-10 rileva determinati valori di temperatura e umidità, riducendo così il consumo e i costi di energia.

Scegli una protezione invernale sicura per i prossimi decenni

Scegliendo le tecnologie RAYCHEM, potrai usufruire di

  • oltre 40 anni di esperienza nella produzione di cavi autoregolanti
  • oltre 400.000 km di cavi installati in tutto il mondo
  • eccellenti caratteristiche di durata dei sistemi, con una vita utile prevista di oltre 25 anni
  • 10 anni di garanzia standard, estendibile a 12 anni presso gli installatori 'Certified PRO'
Cavi intelligenti per lo scioglimento del ghiaccio su tetti e grondaie

I cavi scaldanti autoregolanti nVent RAYCHEM sono in grado di adattare automaticamente la potenza di uscita per compensare le variazioni di temperatura. Ogni cavo è formato da un nucleo in polimero conduttivo, estruso tra due conduttori di rame. Il passaggio di corrente attraverso il nucleo produce cambiamenti microscopici che permettono al cavo di regolare automaticamente la produzione di calore al variare delle condizioni ambientali.


Perché la tecnologia autoregolante è ideale per il riscaldamento dei tetti

Mentre un cavo convenzionale ha un'erogazione di potenza costante, i cavi scaldanti autoregolanti sono in grado di

  • raddoppiare l’erogazione di calore quando sono coperti dalla neve
  • dimezzare l’erogazione di calore in condizioni di aria secca a 0°C
Sistemi di controllo avanzati

Le opzioni di controllo ad alta efficienza energetica dei sistemi antighiaccio per tetti e grondaie comprendono:

  • termostato integrato per il rilevamento della temperatura ambiente e dell’umiditàb
    EMDR-10
  • pannello di controllo e monitoraggio multi-circuito e mono-applicazione
    SBS-xx-EV-10
  • sistema di controllo e monitoraggio multi-circuito e multi-applicazione
    ACS-30
    • unità di controllo e monitoraggio che permette di gestire fino a 260 circuiti scaldanti da una singola interfaccia
    • utilizzabile anche per il controllo di altre applicazioni, tra cui sistemi di protezione antigelo e sistemi antineve per pavimentazioni
    • integrazione con sistemi di gestione degli edifici (BMS)
Calcolo dei costi di una protezione invernale completa per le grondaie

Nel 1986, sono stati installati 300 m di cavo scaldante GM-2X nelle grondaie della sede di CKW a Ruopigen (Svizzera). Oltre a garantire lo scioglimento della neve sul tetto, l'obiettivo del cliente era quello di determinare con precisione i costi di esercizio del sistema.

L'installazione è stata divisa in due sistemi, ognuno con un metodo di controllo differente. Le temperature e i consumi di energia sono stati misurati per quattro mesi:

  1. uno dei sistemi rilevava soltanto la temperatura
  2. l’altro rilevava sia la temperatura che l’umidità

Il risultato? Il sistema con rilevamento combinato di temperatura e umidità ha registrato un consumo di elettricità inferiore del 78% rispetto al sistema basato sul semplice rilevamento della temperatura.

Prodotti correlati

  • no related products Non vi sono prodotti correlati
mostra di più
Connection and Protection